VOLONTARIvolontari_per_la_natura.htmlshapeimage_2_link_0
PROGETTIprogetti.htmlshapeimage_3_link_0
OASIoasi_dunale.htmlshapeimage_4_link_0
NEWSnews.htmlshapeimage_5_link_0
HOMEhome.htmlshapeimage_6_link_0
CAMPAGNEcampagne.htmlshapeimage_7_link_0
CEACEA.htmlshapeimage_8_link_0

CARTONI RIANIMATI

 

(nella foto a sinistra) le vincitrici

del concorso CARTONI RIANIMATI:

Filomena Buonomo, Valeria Emanuele, Filomena Iannone, Lucia Vitale

classe II D dell’Istituto d’Arte

“Filiberto Menna” di Salerno

CARTONI RIANIMATI è un progetto di comunicazione ambientale che ha previsto un percorso eco-art nell’Oasi dunale di Paestum.

L’idea progettuale è nata dall’esigenza di rendere più efficace l’esperienza di salvaguardia dell’Oasi, immaginando un percorso di comunicazione visiva immediata, un percorso di consigli utili per modificare i comportamenti scorretti, un percorso capace di raggiungere la mente e l’anima delle persone e che aiutasse a percepire l’ambiente come un bene di tutti, un patrimonio condiviso di salute, di valori e di bellezza.

Cartelli creativi di cartone realizzati da studenti si affiancano a pannelli scientifici divulgativi.

Gli eco-cartoni inventati da studenti (delle Scuole Primarie e Secondarie) aprono il dialogo con il visitatore dell’Oasi, creano un percorso visivo capace di stimolare chi vi transita e di suggerire riflessioni. Un percorso per gli occhi e per la mente. Giovedì 24 aprile 2008 tutti i lavori prodotti sono stati esposti in anteprima presso il MMMAC (Museo Materiali Minimi di Arte Contemporanea). Sabato 3 maggio è stato inaugurato l’eco-percorso nell’Oasi dunale.

Le studentesse dell’Istituto Statale d’Arte “Filiberto Menna” di Salerno della classe II D, vincitrici del progetto “Cartoni Rianimati” hanno saputo interpretare in modo corretto il tema proposto. Hanno rappresentato, in modo creativo, il mondo contemporaneo diviso in due: da una parte il mondo “rifiutato” e dall’altra il mondo “desiderato”. Le studentesse hanno voluto segnalare come i rifiuti prodotti dalla società contemporanea producono la cattiva qualità della vita e l’allontanamento dall’equilibrio estetico della natura che ci circonda. Citando i simboli del graffitista americano Keith Haring hanno rielaborato artisticamente il messaggio ambientalista.

Motivazioni della giuria